Una serie di corsi online su BIM e Progettazione Edifici a Zero Consumo Energetico

0
312

Il consumo energetico, dovuto alla permanenza domestica per lunghi periodi, è un argomento divenuto di stringente attualità, a causa delle ben note restrizioni stabilite dai governi di più di cento paesi del mondo, che hanno imposto l’isolamento a oltre quattro miliardi di persone.Questa situazione, per quanto straordinaria, impone un ripensamento della gestione dei fabbricati, e suggerisce nuovi orientamenti nella cultura delle costruzioni, che favoriscano un più razionale impianto e utilizzo della risorsa immobiliare, a partire dalla riduzione delle emissioni di anidride carbonica dovute al consumo di energia, fino alla raccolta sistematica di tutte le informazioni in un unico modello digitale, sempre accessibile e arricchito dal contributo di tutti coloro che partecipano alla progettazione e alla costruzione dei fabbricati civili e industriali. Per far fronte a queste necessità, esistono due strumenti a disposizione dei progettisti e delle imprese: la Progettazione di Edifici a Zero Consumo Energetico (NZEB, acronimo di Nearly Zero Energy Building) e la Modellizzazione elettronica delle informazioni edili (nota come BIM, acronimo di Building Information Modeling).

Dopo la presentazione del 2 maggio, la “Spring Summer School” avrà inizio venerdì 15 maggio 2020, protraendosi per dieci incontri online, e terminerà il 15 giugno, con il rilascio di 40 crediti formativi professionali a tutti i suoi partecipanti. L’iniziativa si avvale della collaborazione di importanti università ed enti di ricerca nazionali ed internazionali, come la Ryerson University di Toronto, BeTop Lab, SolarDesign Studio ed IBIMI-BuildingSMART, con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Potenza, e degli omologhi organismi delle province pugliesi e di Benevento. Infine, la serie di sessioni formative prevede il coinvolgimento dei docenti del Politecnico di Torino, di Bari, dell’Università di Palermo e del Prof. Umberto Berardi della Ryerson University di Toronto.

Giuseppe Sicolo, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Matera, commenta in modo positivo l’attivazione del corso: “il nostro ordine professionale si era già dotato di una commissione per il BIM, ed ha già organizzato in passato eventi su questo argomento; oggi, grazie alla disponibilità del collega Francesco Paolo Lamacchia, possiamo dare più vigore alle attività di ricerca e sviluppo anche in ambito di risparmio energetico, favorendo l’aggiornamento dei nostri iscritti e adeguando il loro lavoro al più avanzato livello di progresso delle metodologie digitali applicate alle scienze delle costruzioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here