Fino al 3 aprile RaiPlay permetterà l’accesso a tutti i contenuti senza l’obbligo di registrazione

0
581

Un vasto catalogo di contenuti accessibile a tutti con un solo click, semplicemente collegandosi ad internet: Raiplay dal 10 marzo è fruibile anche senza registrazione, un modo per aiutare gli spettatori a fruirne e a combattere così la solitudine e il peso delle restrizioni imposte per contenere il contagio da Coronavirus.

Dopo l’emissione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, battezzato simbolicamente #iorestoacasa come l’hashtag che ha dato vita alla campagna omonima sui social, l’invito a non uscire dalle proprie abitazioni se non per necessità comprovare e certificate da un’autodichiarazione ha ristretto ulteriormente – stavolta per tutta Italia e non solo per le cosiddette zone rosse – le possibilità di mobilità sul territorio. Così, nell’ottica di uno spirito di servizio pubblico che cerca di adeguarsi alle contingenze ma anche allo spirito dei tempi, la Rai ha deciso fare un gesto che va nella direzione di alleviare il peso dell’isolamento casalingo.

L’azienda ha deciso di rendere accessibile la piattaforma Raiplay, oltre che gratuitamente come di norma, anche evitando il passaggio iniziale della registrazione dell’utente. Si trattava di un semplice inserimento di email e password per iscriversi alla piattaforma, da confermare attraverso la ricezione di una mail. Dal 10 marzo 2020 e fino al prossimo 3 aprile (data indicata dal decreto per la validità delle nuove misure restrittive) questo passaggio viene eliminato per favorire la rapidità e la semplicità dell’accesso al catalogo di Raiplay.

La piattaforma streaming gratuita della Rai è ora accessibile semplicemente collegandosi al sito Raiplai.it e navigando direttamente sulla homepage: sfogliando i contenuti, è possibile rivedere tutti i programmi Rai e accedere ad un ricco catalogo di film (prodotti da Rai ma non solo) e serie televisive di produzione sia italiana che internazionale.

Un ampio ventaglio di possibilità che per le serie tv, ad esempio, va dalle recentissime stagioni stagioni del grande successo Rai Fiction-HBO L’Amica Geniale a tutti gli episodi del Commissario Montalbano, da Imma Tataranni a Il Cacciatore, fino a produzioni gigantesche come Narcos e in generale a buona parte delle serie televisive trasmesse da Rai2 e Rai4 (The Good Doctor, The Resident, Blue Bloods, Velvet, Criminal Minds, NCIS e i suoi spin-off, FBI e molte altre).

Ci sono poi anche contenuti pensati esclusivamente per la piattaforma come Liberi Tutti, la serie scritta dai creatori di Boris con Giorgio Tirabassi e Valeria Bilello, o Passeggeri Notturni, la serie tratta dai racconti di Gianrico Carofiglio con protagonista Claudio Gioè. Inoltre, è su Raiplay la ricca offerta di cartoni animati per i più piccoli, mentre gli adulti possono scegliere tra documentari, concerti, spettacoli teatrali, l’intrattenimento Rai e una serie di contenuti estratti dall’immenso patrimonio delle Teche Rai.

Insomma, sospendendo l’obbligo di accedere con le credenziali alla piattaforma, Raiplay semplifica enormemente, soprattutto per le fasce d’età meno avvezze all’uso della tv on demand, la fruizione di tutti i suoi contenuti e cerca di accompagnare gli italiani tenuti a restare in casa con un intrattenimento a tutto tondo.

Collegamento: https://www.raiplay.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here