Basket Serie B, Olimpia Matera ospita Capo d’Orlando

0
232

Si riaprono le porte del Palasassi per proporre, domenica 10 marzo 2019 alle 18.00, lo spettacolo sportivo di un nuovo incontro di basket tra l’Olimpia Matera e Capo d’Orlando, ventiquattresima partita – nona di ritorno – delle trenta in programma nella regular season di Serie B “Old Wild West” – Girone D. Nella partita di andata, disputata il 25 novembre 2018, vinsero in casa i siciliani con il punteggio di 83 a 75. Per celebrare la Giornata Internazionale della Donna, la società sportiva di Via Lazazzera ha disposto che tutte le donne potranno assistere gratuitamente alla partita di domenica, che sarà arbitrata da Riccardo Falcetto di Claviere (TO) e da Federico Barra di Torino.

“Riprendiamo il nostro percorso nella fase finale del campionato, dopo un’agevole vittoria in casa (con Battipaglia) e una settimana di riposo dettata dalle finali di Coppa Italia. Occorre evitare che questa pausa, decisamente benefica per averci permesso di recuperare le forze, non generi una perdita di ritmo in un momento nodale per la capitalizzazione dei risultati finora conseguiti: per questo motivo, abbiamo continuato ad allenarci, non disdegnando di cimentarci anche in un incontro amichevole” – sono le parole del coach Olimpia, Agostino Origlio.

Quando mancano sette partite, prima che siano designate le otto squadre chiamate a disputare i playoff,  l’Olimpia Matera occupa il terzo posto in classifica insieme a Salerno con 34 punti, due punti in meno della seconda, Palestrina, e ad otto lunghezze di distanza da Caserta (a quota 42). Finora i materani hanno vinto diciassette volte e perso sei gare, con una percentuale utile del 73,9%. La zona playoff prosegue con Luiss Roma e Napoli (30), Reggio Calabria (29) e HSC Roma (28). Nella zona neutra del torneo, sono presenti Scauri, con 22 punti, e la coppia IUL Roma e Capo d’Orlando, con 18 punti – frutto di nove vittorie e quattordici sconfitte, pari al 39,1 percento utile. A quota 14, inizia la zona Playout con Valmontone, seguito da Palermo (12), Pozzuoli (10) e Catania (8). In zona retrocessione, Battipaglia è ancora ferma a quota zero.

Riprende il coach materano: “La squadra ospite si è recentemente rinforzata con un play-guardia, Tamburini; dal punto di vista tecnico, è una formazione a doppia dimensione, con muscoli e centimetri dentro l’area e molta imprevedibilità nel reparto dei “piccoli”, che hanno a disposizione tantissime possibilità per fare punti; sarà necessario, pertanto, rispondere dinamicamente adeguandoci alle loro sortite offensive. Capo d’Orlando è un avversario che sta vivendo un momento piuttosto difficile, avendo conseguito quattro sconfitte di seguito – sia pure con squadre di fascia alta in classifica. Non c’è dubbio che si presenterà a Matera con la massima determinazione; per noi, giocare in casa è un elemento certamente positivo, e sentiamo forte la responsabilità di dover continuare a fare bene. A tale proposito, siamo certi che i nostri sostenitori non faranno mancare il loro preziosissimo supporto, uno stimolo in più per fare meglio e un elemento irrinunciabile per proseguire la nostra corsa”.

Sugli altri campi, sono previsti i due anticipi del sabato tra Iul Roma e Scauri, e tra Napoli e Valmontone; domenica, invece, si completerà il tabellone della giornata con le sfide tra Palestrina e Catania, Salerno e Luiss Roma, Palermo e Pozzuoli, Reggio Calabria e Caserta, Battipaglia e HSC Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here