Olimpia Matera vince ancora, Catania battuta al Palasassi

0
129

E’ una squadra sempre più convincente, l’Olimpia Basket di Matera che – alla quinta giornata di andata del girone D della Serie B “Old Wild West” di pallacanestro – ha superato l’Alfa Basket Catania con il punteggio di 81 a 68. Nella serata di domenica, 28 ottobre 2018, il pubblico del Palasassi di Matera ha assistito a un match in cui la formazione di casa ha consolidato il suo quarto successo, raggiungendo il secondo posto in classifica occupato anche da Caserta e Salerno, subito dopo HSC Roma – che resta l’unica a punteggio pieno.

Il materano Daniele Merletto descrive così l’incontro di fine ottobre: “È stata una bella gara; non siamo partiti benissimo, abbiamo difeso poco soprattutto nei primi due quarti. Poi abbiamo preso coraggio, e ci siamo sbloccati nella seconda metà portando a casa il risultato, per di più al Palasassi: per me, giocare qui, produce sempre una sensazione bellissima ed emozionante”.

Effettivamente i primi due quarti hanno visto le due compagini rincorrersi punto a punto, non riuscendo mai a produrre un vantaggio tanto significativo da invogliare una fuga in avanti. A parte le due triple d’esordio dei locali, firmate da Del Testa e Cena, fino all’intervallo lungo il confronto si è giocato su un margine massimo di quattro punti a favore della squadra di casa, ma con frequenti alternanze nella conduzione del match. Negli ultimi due quarti, invece, l’Olimpia è riuscita a capitalizzare progressivamente uno scarto sempre più incoraggiante, amministrato sapientemente dalla panchina, al punto tale da raggiungere al termine tredici punti di differenza (i parziali sono stati i seguenti: 18-16/19-22/19-9/25-21).

E’ soddisfatto il coach di Matera, Agostino Origlio: “il bilancio è positivo perché ci mette di nuovo in corsa con entusiasmo e impegno, e due partite vinte su tre nell’ultima settimana. Per noi non era facile, avremmo voluto fare bottino pieno, ma abbiamo perso con dignità a Salerno. Nella partita di oggi, c’è stato qualche errore di troppo, ma dopo la stanchezza degli ultimi match ravvicinati è una conseguenza che ci può stare”.

Alla fine della partita, i migliori realizzatori con casacca biancoazzurra sono stati Enzo Cena (26 punti, in doppia doppia con 10 rimbalzi), Maurizio Del Testa (14) e Daniele Merletto (11). In doppia cifra anche Giacomo Sereni, con 10 rimbalzi. Tra gli ospiti, hanno raggiunto la doppia cifra Agosta, Consoli, Vita Sadi, Florio e Provenzani. Buone le percentuali di realizzazione materane, con il 38%  dall’arco (15 su 40), il 63% sui tiri da due punti (15 su 24) e l’86% dalla lunetta (6 su 7).

Positivo il commento del board della società sportiva, per voce del suo consigliere di amministrazione, Massimo Checchi: “E’ stata un’ottima prestazione, siamo molto contenti. I singoli giocatori sono importanti, ma abbiamo spinto molto sul gruppo: è la vera forza di questa squadra, che sta producendo prestazioni sempre più corali”.

Sugli altri campi, negli anticipi di sabato HSC Roma liquida lo scontro diretto al vertice con Caserta (78-74), mentre Pozzuoli ha ragione di Napoli per 73 a 62. Negli incontri di domenica, insieme all’Olimpia vince in casa soltanto IUL Roma su Battipaglia (64-61); vittoria in trasferta, invece, per Salerno a Palestrina (75-83), Luiss Roma a Capo d’Orlando (75-82) e Reggio Calabria a Palerno (72-82). Rinviato l’incontro tra Scauri e Valmontone per impraticabilità del campo.

In classifica HSC Roma è sola al comando con 10 punti, seguita dal terzetto composto da Olimpia Matera, Caserta e Salerno (8), quindi Reggio Calabria, Scauri, Iul Roma e Luiss Roma (6). Palestrina e Napoli occupano la zona mediana con 4 punti e poi, tutte a 2 punti, Valmontone, Pozzuoli, Capo d’Orlando, Catania e Palermo. Ultima, ancora senza punti, Battipaglia (Scauri e Valmontone, una partita in meno).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here