Le reazioni alla decisione di chiudere le redazioni Gazzetta del Mezzogiorno a Matera, Brindisi e Barletta

0
486

Suscita disagio e preoccupazione, nella società civile, la recente decisione adottata dall’editore della Gazzetta del Mezzogiorno, intesa a decretare la chiusura delle redazioni locali di Matera, Brindisi e Barletta.

Nel comunicato congiunto con il quale la Federazione Nazionale Stampa Italiana e le Associazioni della Stampa di Puglia e Basilicata esprimono solidarietà ai giornalisti della testata, viene precisato che: “Nonostante l’azienda abbia assicurato il mantenimento delle edizioni e degli organici redazionali, la decisione appare incomprensibile e miope, soprattutto perché in controtendenza rispetto a tutti gli indicatori di mercato che segnalano nell’informazione locale, fortemente radicata sul territorio, il futuro della carta stampata.”

Anche l’Amministrazione Comunale di Matera, nella persona del sindaco De Ruggieri, ha voluto dichiarare il suo “indignato stupore” in merito alla recente decisione, per il tramite di una nota inviata direttamente all’editore.  Nella nota, tra l’altro, De Ruggieri riferisce: “nel denunciare tale dissennata scelta imprenditoriale e culturale, mi stringo, con un gesto di solidarietà, alle firme di redazione e ai semplici o illustri collaboratori che in vari decenni hanno dato al quotidiano un taglio vigoroso, con un’informazione precisa e mai di parte.

Su internet e sui social media, si sono moltiplicate le dichiarazioni di sostegno ai giornalisti delle redazioni interessate dalla misura, da parte di parlamentari, pubblici amministratori, associazioni di categoria e privati cittadini.

La redazione di Millemedia è solidale con gli amici e colleghi della Gazzetta del Mezzogiorno, e auspica che la decisione intrapresa dai vertici del quotidiano sia revocata, specie alla luce delle motivazioni da più parti civilmente addotte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here