Basket Serie B, Olimpia Matera vince in casa con Nardò

0
224

L’Olimpia Matera ha superato lo scoglio virtualmente insormontabile del Nardò, fresco dell’affermazione della scorsa settimana sul treno ad alta velocità di San Severo: domenica, 14 gennaio 2018, il Palasassi di Matera ha ospitato la performance di due squadre che si sono affrontate a viso aperto per tutti i quaranta minuti di gioco, che si sono conclusi con il punteggio di 92 a 87 a favore dei padroni di casa. La partita era valida per la seconda giornata del girone C di ritorno (17/30) del Campionato Nazionale di Serie B “Old Wild West” di Pallacanestro 2017/2018.

I salentini si sono presentati nella città dei Sassi, accompagnati da un corposo contingente di supporter, per cui lo scambio di cori e rulli di tamburi tra le due tifoserie ha prodotto il giusto tappeto di decibel ad una partita molto sentita da entrambe le squadre (l’incontro di andata, vinto fuori casa dall’Olimpia con un buzzer beat di Dimarco, era stato mal digerito dai neretini): “La partita con Nardò non era affatto semplice perché venivamo da due sconfitte fuori casa piuttosto rocambolesche.” – commenta il coach dell’Olimpia, Giovanni Putignano – “In più avevamo alcune defezioni – cosa che ha ha pesato nella gestione di alcune situazioni offensive – per cui abbiamo dovuto fare di necessità virtù. Tranne il primo quarto (parziale: 16/22), siamo stati sempre dentro il match, producendo persino trentatre punti nell’ultimo quarto: ciò denota una grande voglia di fare da parte di tutti. Anche la percentuale alta conseguita nei tiri da tre (13/26) ci ha permesso di supplire alle nostre mancanze per qualche palla persa di troppo. Il finale è stato particolarmente acceso, con un po’ di tensione.” Gli altri quarti hanno contribuito allo score finale con i risultati parziali di 24/22, 19/19 e 33/24.

Tra le migliori prestazioni dei materani spicca quella dell’MVP Franco Migliori, autore di trenta punti (4/10 da due, 5/8 da tre e 7/9 sui tiri liberi); ma altri quattro giocatori biancoazzurri hanno concluso il match in doppia cifra: Ravazzani (19 punti, ancora in doppia doppia con 12 rimbalzi), Ochoa (13), Battistini (12) e Cozzoli (12 punti, frutto di 4 conclusioni positive su 5 nei tiri da tre). Miglior assist-man della partita, Dimarco con 14 servizi. Potì (21), Provenzano (17), Ingrosso (15) e Bjelic (11) sono stati i giocatori del Nardò più prolifici.

Conclude Putignano: “Ora abbiamo bisogno di continuare a lavorare come stiamo facendo e a credere nelle nostre possibilità, migliorando questo gruppo quotidianamente, anche perché continueremo a essere quanto più possibile resilienti rispetto alle difficoltà.”

Gli altri incontri della giornata hanno registrato le affermazioni domestiche di Bisceglie su Civitanova Marche (74-47), Campli su Perugia (81-67), Recanati su Teramo (71-63), San Severo su Pescara (101-65), Giulianova su Cerignola (71-61) e Fabriano su Ortona (75-64); unica vittoria in trasferta per Senigallia a Porto Sant’Elpidio (64-72).

La classifica è, come sempre, guidata da San Severo con 32 punti, seguita dalle coppie Recanati/Campli (22), e Bisceglie/Pescara (20); in quarta posizione, a quota 18, l’Olimpia Matera riaggancia il nutrito gruppo formato da Senigallia, Civitanova Marche, Teramo e Porto Sant’Elpidio. Seguono – tutte a due punti di distanza – Giulianova (16), Nardò (14), Fabriano (12), Cerignola (10), Perugia (8) e Ortona (6).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here